Pakistan: cristiano muore arso vivo perché non si voleva convertire all’Islam

Arshad Masih, aveva 38 anni. il suo datore di lavoro premeva per la conversione La moglie denuncia la violenza ai poliziotti che la stuprano davanti ai due figli di 7 e 12 anni MILANO – Un nuovo terribile caso di odio religioso. È morto l’autista cristiano di una ricca famiglia della città pakistana di Rawalpindi che venerdì era stato bruciato … Continua a leggere